Author Archives: Federico Pastrelloni

About Federico Pastrelloni

Nato a Milano, esperto di psicologia, psicoterapia, e libri contro la depressione.

Accettare la realtà la vita e la morte

Cari amici dopo 10 anni che seguite questo blog, mi ritrovo a quasi 40 anni, il tempo passa.

Purtroppo mentre vi scrivo, mio padre è arrivato quasi alla fine del tragitto che è la vita.

Una polmonite sembra averlo attaccato e i dottori dicono che le speranze di salvezza sono minime.

Chi ha provato questa esperienza probabilmente sa il dolore che si prova, la forza della ragione viene meno, ed un grande dolore ti avvolge.

Tutti siamo nati e tutti dobbiamo morire, è vero. Però accettare sia la vita che la morte è sempre una durissima sfida.

Vivere con i suoi mille problemi e pericoli è una grande difficoltà, tutti voi che avete seguito questo blog sapete tutti i nostri tentativi di vivere la vita con il piglio giusto, con la giusta positività. Eppure capitano sempre le cadute, e non sempre ci si rialza.

In questa caduta, dopo mille avute, sembra che mio padre non riesca ad uscirne fuori.

Purtroppo il dolore è profondo, ogni giorno sentiamo di mille morti per varie cause, o di tanti suicidi, e di solito non viviamo con lo stesso dolore della perdita di un nostro caro.

Io stesso sto cercando di accettare questo tragico evento, di accettare il disegno del nostro creatore, che ha voluto questo ricambio generazionale, ossia che dobbiamo passare il testimone ad altri, perché il pianeta non è in grado di far fronte ad una mole tanto elevata di persone viventi.

Per chi sta perdendo un caro rivolgo questo umile consiglio che sto applicando su me stesso, io so che molti non credono in nulla, io stesso faccio fatica a credere all’esistenza di un qualcosa dopo la vita, non lo nascondo, anche se apro ogni possibilità.

Quello che appunto vi consiglio è di accettare questo evento come un volere del nostro creatore, a cui non possiamo ribellarci, perché è tutto scritto nel nostro dna, è scritto che deve finire questa vita terrena, e pretendere l’immortalità non è possibile.

Così accetto anche io questo disegno che sicuramente da tanta sofferenza.

Ad ogni modo dedico a tutti quelli che hanno perso il proprio padre, o lo stanno perdendo come me, e includo mio padre ed i vostri padri, questa canzone di una persona che ha accompagnato il mio difficile percorso di vita, dandomi spesso la speranza di andare avanti, appunto vi dedico la canzone di John Lennon Beautiful Boy, in questo video vediamo tutto l’amore di un padre verso il proprio figlio, anche io essendo padre, so cosa significa, ed anche i miei figli dovranno anche loro accettare un giorno la nostra separazione.

Toni Isocronici per calmare mente e corpo

Questi suoni hanno la capacità di agire sul cervello in modo efficace, è stato dimostrato che ogni stato del cervello genera delle onde.

  1. onde Delta: frequenza da 0,1 a 3.9 Hz. Caratterizzano gli stadi di sonno profondo.
  2. onde Theta: frequenza da 4 a 7.9 Hz. caratterizzano gli stadi 1 e 2 del sonno REM.
  3. onde Alfa: frequenza da 8 a 13.9 Hz. Tipiche della veglia ad occhi chiusi e degli istanti precedenti l’addormentamento.
  4. onde Beta: frequenza da 14 a 30 Hz. Si registrano in un soggetto cosciente.
  5. onde Gamma: frequenza da 30 a 42 Hz. Caratterizzano gli stati di particolare tensione (pericolo).

I toni isocronici, a differenza dei binaurali, usano toni di eguale intensità e frequenza , con incremento della velocità delle pulsazioni, sincronizzando il cervello attraverso il ritmo.

 

Una giornata al parco

Oggi ho deciso di passare una giornata diversa, immerso nella natura, e devo dire è stata una bella decisione.

Con la mia bicicletta ho deciso di percorrere qualche km immerso nel verde e nel parco.

Durante questa escursione in bicicletta, mi sono imbattuto in una riserva naturale costituita da alcuni animali tra cui cavalli, mucche, pecore.

Mentre osservavo questi animali, rimanevo esterrefatto di come vivessero la vita.

Vedevo che semplicemente correvano spensierati sull’erba, e mi domandavo cosa mai potessero pensare.

Pensavo a noi umani, di come siamo sempre alla ricerca di qualcosa, sempre impegnati a sopravvivere e mai abbandonati a noi stessi.

Mentre li guardavo capivo che chi ha creato tutto questo, come sempre la sapeva lunga.

Noi esseri umani sempre nelle nostre depressioni, ossessioni, manie di grandezza, mentre quelli che sembrano stupidi esseri viventi, hanno forse più equilibrio ?

Fate caso come la nostra vita è tristemente complicata mentre come sia semplice e ovvia la vita di un’animale.

Penso sia sempre positivo ricongiungersi con la natura e trarne gli spunti per sentirsi meglio.

La mia esperienza di oggi con la natura è stata molto positiva, e mi ha calmato molto, ragion per cui mi sento di consigliarla a chiunque cerca di sentirsi un po’ meglio.

Per leggere la mia esperienza di vita e trarne spunto dai un occhio al mio libro.

Come vincere la depressione e vivere felici

La vita umana venduta al danaro

Triste parlare in questo blog dell’attuale situazione che si vive in Italia, e nel mondo.

Quello che conta nel nostro vivere quotidiano è solamente il danaro.

Ecco perché avvengono questi suicidi senza soluzione di continuità.

Una strage continua, la direzione che ci stiamo dando è sicuramente sbagliata, quella di credere che il danaro ci dia la felicità.

Ecco che quindi politici senza scrupoli lucrano sulla vita umana, permettendo e causando questi suicidi senza limite.

http://www.crisitaly.org/cat/vittime-della-crisi/

I numeri sono da vero e proprio choc.

Facciamo una preghiera per queste persone che riposino in pace.

Ma noi che siamo in vita dobbiamo renderci conto che il danaro non deve essere la prima causa per vivere.

l’attività fisica, la corsa, l’esercizio fisico

Quando siamo depressi è veramente dura trovare l’energia per agire.
Ma dobbiamo esserlo, dobbiamo cercare di darci da fare, e saremo premiati.
Ultimamente sto ritrovando la forza di fare un’ora di esercizio fisico nella natura.
Vado a correre nel parco, nella natura, e dopo mi sento molto meglio.
Fatelo anche voi, con un paio di occhiali, un lettore Mp3 per rilassarsi.
Non è necessario esagerare, basta farlo al ritmo che ci aggrada, non è una sfida, ma solo un piacere personale.
Pensiamo che stiamo facendo del bene a noi stessi.
E’ un nostro momento di pace, per evadere da una vita esasperante, dettata da ritmi di lavoro e di stress insostenibili.

La fine della vita coincide con il lavoro che rende schiavi

Da sempre manipolano le masse, rubando alle persone la libertà, acquisendo sempre più potere.
Tasse, tassine, per introitare sempre più soldi.
Una massa parassitaria che incastra le persone.
Da sempre l’essere umano viene manipolato da multinazionali, banche, enti politici.
Ogni essere umano è costretto ad una vita senza dignità, schiavo del sistema, per poter vivere.
Le risorse che Dio ha dato in abbondanza ad ogni essere umano, sono impossessate da queste entità.
La vita umana è morta, la libertà con essa.
Un sistema marcio basato soltanto sui soldi, dove il valore umano spirituale è zero.
E’ tutto basato sui soldi, un essere umano può avere milioni di valori, ma è zero qualora non raccoglie danaro.
Il danaro ha ucciso la vita umana.
Se si persegue la materialità il progetto umano può solo fallire.
Stiamo andando indietro, dobbiamo spezzare questa catena.
Basare tutta l’esistenza per comprare una casa, significa fare lo schiavo tutta la vita per poter comprare una casa, niente di più sbagliato, poiché tutta la vita viene bruciata, per poi ritrovarsi vecchi.
La falsa illusione della ricchezza.
Il lavoro si è trasformato nell’uccisione della vita stessa, ha perso la sua forma di dare dignità ad ogni essere umano, oggi la toglie.
La vita è morta, siamo schiavi di un sistema senza scrupoli che pretende solo budget e produzione, siamo piccolissimi meccanismi che fanno arricchire quei pochi che manipolano le fila del pianeta.
Dio non potrà mai accettare questo sistema.
Siamo schiavi, non possiamo realizzarci, fintanto che saremo schiavi, le nostre potenzialità sono soffocate da un sistema assassino.
Dobbiamo interrompere questo meccanismo.
Questo articolo è un tentativo di aprire la coscienza a tanti.
Mentre scrivo ogni due giorno una persona si suicida perché perde lavoro, è un sistema morto e fallito, basato solo sull’entità chiamata danaro, il sistema ti fa credere che sei finito, se non hai danaro e lavoro sei morto.
Siamo schiavi, ci hanno schiavizzato, ribelliamoci, Dio non ha mai voluto un mondo come questo!

Campane Tibetane per rilassare mente e corpo

Le campane tibetane hanno un effetto superlativo sulla nostra mente e spirito.

Generano dei suoni che sono in grado di porre la nostra mente in uno stato di totale pace.

Perché allora non farne tesoro in questo caos cui la società ci sottopone?

Ascoltiamo questo video per almeno un’ora a settimana, stando sicuri che nessuno ci possa disturbare. Ne avremmo un beneficio sicuro ed a lungo termine.

 

Frasi utili per motivare sé stessi

Propongo a te carissimo lettore una serie di frasi che leggo ogni giorno per motivarmi a vivere meglio e con più energie.

prati

Pensieri e frasi possono influire lo stato mentale per renderci più energici. Sicuramente hanno un buon effetto sulla mente e sul suo stato di salute.

  1. Pratico passeggiate all’aria aperta per sentirmi bene e non accusare mai dolori fisici
  2. Se mi dedico con costanza alle mie attività raggiungo livelli di bravura che mi permettono di vivere meglio, al fine di apprezzarmi prima di tutto ed essere anche apprezzato da chi mi circonda
  3. Con il tempo avrò sempre meno problemi perché la mia esperienza mi fa capire come affrontare le cose e vincere le situazioni difficili
  4. Il mio corpo mi offre moltissime possibilità di piacere e so come trarne il migliore beneficio per vivere bene e con armonia
  5. Mi applico con costanza alle attività che mi danno piacere per avere sempre più preparazione e capacità per avere una vita agiata anche economicamente
  6. La mia sicurezza interiore e un rilassamento sempre maggiore mi permettono di convivere serenamente con la mia emotività
  7. Mi godo tutte le novità del progresso per una vita sempre migliore, amo la vita perché con il tempo arriveranno sempre più scoperte scientifiche con le quali la vita sarà sempre più facile
  8. Le materie difficili possono essere imparate con il giusto atteggiamento mentale e lo stress si può gestire con molti metodi, per esempio posso applicare la tecnica di Osho di tirare fuori tutte le energie con dei movimenti spontanei, per mezzo di questo metodo le preoccupazioni se ne vanno
  9. Viva la vita ed il divertimento, non ho alcuna paura della morte e vivo la vita appieno.
  10. Non soffro della competizione, se incontro qualcuno preparato in una certa materia la prendo con sportività perché così come io sono incline ad un certo campo altre persone è bene che lo siano in altri campi, in tal modo il mondo si evolve positivamente
  11. Imparo sempre più e cresco per cui è inutile preoccuparsi

 

Come divenire ricchi

Come diventare ricchi:

Le 12 cose che un uomo deve sapere per diventare ricchi.

Molte persone pensano che divenire ricchi sia soltanto poter acquistare cose materiali.

La prima cosa da sapere diventare ricchi è un’attitudine mentale positiva.

La secondo cosa è cercare di perseguire una salute fisica in armonia.

La terza cosa è cercare di avere delle relazioni umane armoniose, cercando di non avere troppi conflitti con i nostri simili.

La quarta cosa è essere liberi dalla paura, vivere senza essere angosciati dal fallimento.

La quinta cosa è avere speranza che i propri scopi diventano realtà, cercare di credere e vedere i propri scopi realizzarsi .

La sesta cosa è quella di applicare la propria fede, avere fede nel successo degli eventi.

La settima cosa è il desiderio di condividere le cose con gli altri

L’ottava cosa è impegnarsi in un lavoro d’amore

La nona cosa è avere una mente aperta su tutte le cose che riguardano le persone

La decima è avere una completa auto disciplina

La undicesima cosa è avere la saggezza di capire le persone

La dodicesima è avere una sicurezza finanziaria.

Dopo questa lista, se l’essere umano è in grado di raggiungerle, può sicuramente raggiungere lo status di possedere molto danaro.

Insegniamo agli altri come essere trattati

Siamo noi che dobbiamo insegnare agli altri come essere trattati, secondo quanto siamo disposti a tollerare.

Se fino adesso ci siamo fatti vedere disposti ad accettare a “prendere gli schiaffi”, allora è chiaro che tutti avranno in mente che noi siamo fatti così, ossia persone che non reagiscono mai alle ingiustizie.

La cosa da imparare non è difficile di per sé. Il messaggio è quello di dire a chi ci ha sempre trattato male, che da oggi non sarà più possibile farlo, che quindi tali persone non avranno più motivo di farlo, in quanto non saranno più in grado di manipolarci.

Pensiamo ad una moglie che viene continuamente sottomessa dal marito padrone, il quale usa un linguaggio insultante ed una serie di trucchi volti a schiavizzarla, con l’aggravante anche dei figli che vedendo la mamma sottomessa la conducono ad uno stato di profonda prostrazione e disperazione.

Questa mamma diventa come una specie di burattino che in tutta la sua vita non ha mai fatto nulla per evitare che gli altri potessero tirare i fili.

Se analizziamo il passato di questa mamma, è molto probabile che essa abbia avuto dei genitori che in tutta la vita non hanno fatto altro che pensare per lei, parlare per lei, o che comunque abbiano del tutto gestito la sua vita.

Molto probabilmente il padre è stato il classico un padre che in tutta la sua vita l’ha seguita fino al matrimonio in modo possessivo.

E con molta probabilità il marito è stata la stessa identica figura autoritaria del padre, sempre pronto a comandarla, senza che ella abbia avuto modo esprimere la propria personalità, in quanto nessuno vi era pronto ad ascoltarla.

Questa mamma in realtà tenderà a vedere gli altri responsabili di questo comportamento irrispettoso, quando in realtà, era stata lei ad insegnare agli altri ad essere così maltrattata.

Ecco che così questa persona si è autocondannata ad essere trattata così come una schiava, ingoiando tanti rospi senza mai protestare.

In realtà la persona che abbiamo preso come esempio, avrebbe dovuto capire che la soluzione da trovare era soltanto all’interno di sé stessa, e che quindi cercare all’esterno di risolvere il problema sarebbe stato solo un errore.

La chiave è sempre insegnare gli altri su come essere trattati.